Contenuto Principale
La pagina facebook
Intolleranza al lattosio PDF Stampa E-mail

Il lattosio, che è lo zucchero contenuto nel latte, prima di poter essere digerito, deve essere scisso in glucosio e galattosio. Questa reazione viene condotta dall’enzima lattasi, il cui deficit provoca l’intolleranza al lattosio. L’intolleranza al lattosio causa nausea, gonfiore, flatulenza, dolori articolari, crampi addominali e diarrea.

In passato il test d’elezione per verificare l’intolleranza al lattosio è stato il Breath Test all’Idrogeno, ma questo oltre a comportare un gravoso spreco di tempo da parte dei pazienti, portava a manifestazioni spiacevoli dopo l’assunzione di lattosio per l’effettuazione del test.

Si è ovviato a questo tipo di inconvenienti attraverso l’indagine genetica della predisposizione a sviluppare intolleranza al lattosio, attraverso un test genetico rapido e non invasivo.

Nell’uomo il gene per la lattasi, locus 2q21, viene silenziato subito dopo lo svezzamento, quindi il fatto che sia presente ancora in età adulta in forma attiva, è una mutazione che costituisce un vantaggio selettivo, per cui chi ha ancora il gene per la lattasi attivo, può assumere latte anche in età adulta. Sono stati individuati nel gene della lattasi, due differenti polimorfismi responsabili della persistenza, -13910T>C, -22018A

 
Ricerca / Colonna destra
Libro sulla PNA, dedicato alla salute e al benessere della coppia che desidera avere un figlio
L'intervista a Diana Yedid, una delle autrici e curatrice di questo libro

 

 

 

 

  


Per informazioni chiamare Sede:

Studio BioGen-Via Ascanio Vitozzi, 50
00128 Roma

cell. 329 6628126

e-mail