Contenuto Principale
La pagina facebook
Intolleranza genetica al Fruttosio PDF Stampa E-mail

 FRUTTOSIOL’Intolleranza ereditaria al fruttosio è una patologia genetica abbastanza rara del tipo autosomica recessiva, cioè viene trasmessa dai genitori che ne sono entrambi portatori sani .Tale patologia è dovuta alla mutazione del gene denominato  Aldo B ̧ il quale codifica la  sintetisi dell’enzima Aldolasi B necessario per il corretto metabolismo del fruttosio e quindi del suo utilizzo a fini energetici nella cellula epatica. In sua assenza diminuisce la capacità di produrre energia da parte delle cellule.

Il rallentamento del metabolismo cellulare si ripercuote così  sul fegato che non riesce più ad utilizzare il glicogeno per immettere glucosio nel sangue e si vene a creare una situazione di ipoglicemia.

Nel bambino, dopo l’assunzione di frutta e dolci , in presenza di ripetute manifestazioni come nausea, vomito, dolori addominali non imputabili ad altri  fattori,  si può sospettare la presenza di questa intolleranza genetica. Continuare il consumo di fruttosio può portare il bambino a danni epatico e renale.  Quando si accerta la presenza di questa patologia genetica l’unico trattamento consiste nel seguire una dieta strettamente priva di questo zucchero. 

 
Ricerca / Colonna destra
Libro sulla PNA, dedicato alla salute e al benessere della coppia che desidera avere un figlio
L'intervista a Diana Yedid, una delle autrici e curatrice di questo libro

 

 

 

 

  


Per informazioni chiamare Sede:

Laboratorio BioGen -Studio Via Ascanio Vitozzi, 50 - 00128 Roma tel. 06-5072243

cell. 329 6628126

e-mail info@laboratoriobiogen.it 

Spiegazioni test